Federazione Italiana Lavoratori Trasporti

banner
Covid-19 “avvio fase2” Comunicato alle lavoratrici e lavoratori di ANAS.
,

Covid-19 “avvio fase2” Comunicato alle lavoratrici e lavoratori di ANAS.

SHARE
Covid-19 “avvio fase2” Comunicato alle lavoratrici e lavoratori di ANAS.

Segreterie Nazionali
COMUNICATO ALLE LAVORATRICI E AI LAVORATORI DI ANAS

In data odierna si è svolto un incontro con i rappresentanti di Anas, convocato per un aggiornamento su alcuni dei temi precedentemente trattati e per una prima valutazione sulla programmazione delle materie da trattare, con individuazione delle relative priorità, anche in relazione al previsto avvio della c.d. fase 2, che ha riguardato, in particolare, i seguenti temi:

Smart Working.

Le parti, nel condividere una prima valutazione, ampiamente positiva, sull’avvio di tale modalità lavorativa, realizzata in una condizione di difficile emergenza, rispetto alla quale sono stati decisivi l’impegno e la professionalità dei lavoratori coinvolti, hanno convenuto circa la prosecuzione della stessa anche nella fase successiva.
Hanno altresì convenuto di dare corso a quanto previsto in materia nel verbale di accordo sottoscritto a dicembre per il rinnovo contrattuale, ritenendo di fatto in corso la prevista fase sperimentale, al fine di garantire, successivamente alla fase emergenziale, un utilizzo stabile e programmato dello smart working in ambito aziendale, comprensivo anche della fornitura al personale dell’adeguata strumentazione informatica, a seguito di una compiuta e esaustiva valutazione congiunta dei processi attivati.

Maternità/Paternità.

Su sollecitazione delle organizzazioni sindacali è stata avviata una prima disamina circa l’adozione di misure di sostegno in favore del personale, ed in particolare delle lavoratrici con figli in età scolare, in occasione dell’avvio della fase2, cioè della ripresa delle attività lavorative in presenza, considerando il prevedibile prolungamento della chiusura di scuole e servizi per l’infanzia.

Organici.

Il Sindacato ha sollecitato la definizione di un piano di adeguamento del personale, riguardante tutti i settori lavorativi, ormai divenuto indispensabile, non solo per assicurare le funzioni istituzionali, ma anche per favorire e rendere organici i processi selettivi e quelli riguardanti la mobilità.

A tal proposito la Società ha precisato:
– di aver riattivato la selezione esterna, al fine di completarla, per il reperimento della figura professionale di ispettore di cantiere;
– di aver previsto una programmazione, anche temporale, delle trasformazioni a tempo indeterminato dei contratti attivati a tempo determinato, tra cui quelli delle Soc, che sarà portata al confronto con il sindacato.
Tra le materie in merito alle quali è stato assicurato un aggiornamento, riportiamo le seguenti:

Mobilità del personale.

La società ha ribadito il proprio impegno nel portare a termine entro il mese di luglio p.v. i trasferimenti conseguenti all’applicazione della manifestazione di interesse. Qualora non fosse possibile rispettare tale tempistica, restano confermati la validità della graduatoria predisposta ed il diritto degli interessati ad accedere alla mobilità richiesta anche nel periodo successivo.

Modello organizzativo territoriale.

Le OO.SS., nel ribadire quanto già espresso con le note trasmesse, hanno espresso la necessità di una revisione della procedura e della tempistica fissate nell’accordo del 19 novembre 2019 sottoscritto in materia, anche rispetto ai previsti momenti di verifica da svolgersi al tavolo nazionale, fermi restando la sospensione delle procedure nei casi già evidenziati e l’espletamento delle procedure di composizione attivate dai territori
interessati.

Roma, 21 aprile 2020
FILT CGIL
L. Sordini
FIT CISL
R. Fuoco
UILPA ANAS
P.P.Maselli
UGL VIAB E LOG.
P. Avella
SADA F.CONFSAL
N. Apostolico
SNALA CISAL
M. Blasi

PASSWORD RESET

LOG IN