Home

Accordi Territoriali di "Genere"

E-mail Stampa PDF

Avviso Pubblico della Regione Campania “Accordi Territoriali di Genere”

Carissimi/e,

la Regione Campania ha approvato l’Avviso Pubblico “Accordi Territoriali di Genere” (in allegato), con l’obiettivo di attuare un sistema territoriale integrato di interventi e misure che favoriscano l’occupabilità femminile e la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Si tratta di un’altra delle misure rivendicate dalle Organizzazioni Sindacali, nell’ambito della declinazione del Contratto Campania, che necessita di un protagonismo di tutte le nostre strutture per la sua piena concretizzazione, anche al fine di evitare utilizzi impropri – ed in alcuni casi clientelari – delle risorse pubbliche, troppo spesso sfuggiti all’attenzione. L’Avviso prevede uno stanziamento di 7 mln € a valere sul POR Campania FSE 2007-2013 per l’attivazione di Accordi Territoriali di Genere, da attuare nelle aree corrispondenti ad uno o più Ambiti Territoriali. Ogni programma di interventi potrà beneficiare di un finanziamento massimo di 200 mila €. La prima fase della procedura prevede la costituzione di reti territoriali, composte da almeno 5 soggetti da individuare tra le seguenti categorie:

                         Enti Locali e loro associazioni

                         Associazioni datoriali e sindacali più rappresentative sul piano nazionale

                         Aziende Sanitarie

                         Soggetti del terzo settore

                         Consorzi delle Aree di Sviluppo Industriale

                         Altri Servizi Pubblici territoriali

                         Altri soggetti pubblici o privati interessati.

Il 40% delle risorse disponibili sarà destinato alle partnership che includono almeno un Ambito Territoriale. I “Programmi di Intervento per l’Accordo di Genere” che le singole reti dovranno presentare entro e non oltre il 4 ottobre p.v. (secondo le modalità indicate nell’Avviso), dovranno essere articolati su una durata massima di 15 mesi e contenere, in via preliminare, la descrizione dei servizi che si intende proporre e che dovranno essere integrati con quelli già attivi sul territorio. In questo modo saranno evitate duplicazioni e conseguenti sprechi di risorse pubbliche, che potranno essere, invece, destinate alla creazione di un concreto sistema di politiche territoriali che guardi finalmente al miglioramento delle condizioni lavorative dei soggetti svantaggiati, in particolar modo delle donne. In una seconda fase la Regione Campania pubblicherà l’elenco dei programmi ammessi al finanziamento (secondo una graduatoria di merito, i cui criteri sono specificati nell’Avviso), e accompagnerà le partnership a formalizzare gli Accordi Territoriali di Genere, mediante la presentazione della progettazione esecutiva degli interventi da attuare.

Napoli, lì 03/09/12          Segretaria Regionale FILT CGIL Campania             Cinzia Quattrocchi

 

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 06 Settembre 2012 15:32 )