Federazione Italiana Lavoratori Trasporti

banner
Sottoscritto protocollo integrativo con il MIT per il contrasto al COVID-19 nel settore dei trasporti
,

Sottoscritto protocollo integrativo con il MIT per il contrasto al COVID-19 nel settore dei trasporti

SHARE
Sottoscritto protocollo integrativo con il MIT per il contrasto al COVID-19 nel settore dei trasporti

Roma, 20 marzo 2020

SOTTOSCRITTO TRA MINISTERO DEI TRASPORTI – OOSS – ASSOCIAZIONI DATORIALI PROTOCOLLO INTEGRATIVO PER IL CONTRASTO AL COVID 19 NEL SETTORE DEI TRASPORTI

Dopo un articolato confronto con le controparti datoriali in sede di Ministero dei trasporti sono state sottoscritte, in data odierna, le linee guida per il Contrasto e la prevenzione del Covid-19 che integrano, per il settore dei trasporti, il Protocollo condiviso da Cgil-Cisl-UIL il 14 Marzo 2020.

Giudichiamo positivo il documento in quanto migliora alcuni aspetti del Protocollo Generale e ne amplia l’applicazione ai settori dei trasporti. Molte cose in più potevano essere fatte ma non sono state possibili anche per l’atteggiamento di alcune associazioni Datoriali che non hanno avuto un senso di responsabilità adeguato alla situazione che il Paese sta vivendo.

Per ogni settore sono previste disposizioni specifiche, qui ne richiamiamo qualcuna:

Questioni Generali:

  • Sanificazione e igienizzazione devono essere appropriate e frequenti (secondo le diverse norme in vigore) e vanno effettuate non solo nei locali di lavoro ma anche sui mezzi di trasporto di merci e viaggiatori e sui mezzi di lavoro (cabine gru, ecc..);
  • Nei luoghi di lavoro va garantita o la distanza minima di un metro o l’uso di dispositivi di protezione individuale (DPI). Nel caso non sia possibile andranno utilizzati separatori delle postazioni;
  • Sospensione dove possibile dell’uso degli spogliatoi e dove non possibile andranno concordate le modalità organizzative con gli RLS tali da consentire la sicurezza.

Trasporto Viaggiatori (in ogni modalità):

  • Dotazione di DPI per tutto il personale “viaggiante” (terra, volo, mare) e per il personale di Front Line per il quale la distanza di 1m dalla clientela non sia possibile. Lo stesso dicasi per il personale per il quale la distanza di sicurezza dal collega non sia oggettivamente mantenibile (piloti, macchinisti….);
  • Contingentamento della vendita di biglietti tale da consentire, a bordo del mezzo di trasporto, la distanza minima di 1m tra i viaggiatori. Nel caso in cui non sia possibile tutti dovranno essere dotati di guanti e mascherine;
  • Sospensione, su Bus e Ferrovie Concesse, della vendita a bordo e del controllo biglietti da parte del personale. Si dovranno adottare strumenti per separare di un metro i passeggeri fra di loro e dal posto di guida;

Trasporto Merci e logistica:

  • Per l’autotrasporto sarà cura di chi riceve la merce, adottare misure che consentano che le operazioni propedeutiche al carico e scarico avvengano senza contatto con altri operatori o mantenendo la distanza di almeno un metro. Sarà inoltre carico del ricevente avere bagni dedicati ed igienizzanti per gli autotrasportatori;
  • Drivers e Riders potranno consegnare la merce senza contatto con i riceventi. Laddove non sia possibile è inderogabile la dotazione di guanti e mascherine;
  • Nei magazzini, laddove la distanza minima di un metro fra gli operatori non sia possibile, sarà necessario l’uso di guanti e mascherine;

Porti e Marittimi:

  • Laddove non sia possibile evitare il contatto tra personale di Bordo e di terra andranno indossati guanti, mascherine ed ogni altro strumento di sicurezza necessario;
  • L’igienizzazione dei mezzi di lavoro dovrà avvenire ad ogni cambio di operatore;
  • Il terminalista dovrà curare i processi di sicurezza per tutti i lavoratori in appalto;

Rimangono in vigore tutte le norme previste dal Protocollo condiviso da Cgil-Cisl-UIL il 14 Marzo 2020.

Vigileremo attraverso i Comitati Aziendali affinché tutte le norme e gli accorgimenti per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 siano applicate scrupolosamente mettendo al primo posto la salute dei lavoratori che stanno, con grande coraggio e responsabilità, continuando a dare un servizio essenziale al Paese.

A loro va il nostro ringraziamento e quello di tutti gli Italiani che in questi giorni possono ricongiungersi ai propri cari, spostarsi per comprovate esigenze lavorative e situazioni di necessità, trovare medicinali e generi di prima necessità, continuare ad avere garantiti i servizi ambientali.

Le segreterie nazionali

PASSWORD RESET

LOG IN