Federazione Italiana Lavoratori Trasporti

banner
RFI: Furti di conduttori in rame
,

RFI: Furti di conduttori in rame

SHARE
RFI: Furti di conduttori in rame

RFI S.p.A. DTP Napoli Ing. F. Favo

RU Sud Dott. G. De Micco

p.c. Comp. POLFER – Napoli Al Responsabile

Napoli, 02/05/2017 Prot. 967

Oggetto: Furti di conduttori in rame.

La Scrivente O.S. segnala che il fenomeno citato in oggetto sta nuovamente ripresentandosi, con considerevole frequenza, in particolari località tra cui P.M. Casoria.

Stando alle segnalazioni del Personale della Manutenzione, con cadenza di due o anche tre volte a settimana, vengono sottratti in località P.M. Casoria i cavi relativi agli enti lato linea a monte del Vesuvio.

Tale fenomeno, molto frequente negli anni passati al punto da essere oggetto di diverse segnalazioni da parte delle OO.SS. Regionali della Campania, come già in passato evidenziato, genera non poche ripercussioni sull’utilizzo del Personale, sia in termini di maggiore impegno lavorativo (chiamate in reperibilità, prolungamenti ecc.) sia in termini di sicurezza, per le condizioni non sempre ottimali in si interviene.

Il Personale chiamato ad intervenire per il ripristino della circolazione spesso si trova costretto ad operare in condizioni particolarmente rischiose per la propria incolumità: tali zone sono isolate e raggiungibili il più delle volte solo percorrendo strade o sentieri di campagna e in tale contesto frequentemente si rischia di incrociare gli stessi autori di tali crimini i quali non temono la presenza del Personale ferroviario.

I furti di rame generano inoltre danni che si concretizzano in costi, sia in termini di lavorazioni che di materiali, per la Società RFI e arrecano non poco disagio ai Cittadini, costretti a subire continui ritardi nella circolazione treni. Si chiede con la presente, alle Autorità in indirizzo, interventi idonei a contrastare tali episodi e a scongiurare rischi per l’incolumità dei Lavoratori.

Con osservanza.

Segreteria Filt CGIL Campania Attività Ferroviarie