Federazione Italiana Lavoratori Trasporti

banner
RFI-DTP di Napoli “Esternalizzazione attività manutentive”
,

RFI-DTP di Napoli “Esternalizzazione attività manutentive”

SHARE
RFI-DTP di Napoli “Esternalizzazione attività manutentive”

Segreterie Regionali Campania

  • RFI S.p.a Amministratore Delegato RFI – Roma Ing. M. Gentile
    Direzione Produzione RFI – Roma Ing. U. Lebruto
    Direzione Risorse Umane e Organizzazione – Roma Ing. V. Macello
    Direzione Territoriale Produzione – Napoli Ing. M. Primizia
    Risorse Umane Sud – Napoli Dott. G. De Micco
  • p.c. Segreterie Nazionali – ROMA FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI

Napoli, 27/09/2018
Prot. 82/MA/18

Oggetto: Esternalizzazione attività manutentive.

Le scriventi Segreterie Regionali manifestano il proprio rammarico e la propria forte preoccupazione, per le dichiarazioni rese dal Responsabile della DTP di Napoli in occasione dell’incontro tenutosi in data 17/09 u.s. riferito ai Piani di Attività.

La società non ha fatto mistero dell’intenzione di tendere ad un’esternalizzazione spinta di attività di “varo deviatoi”, a partire da subito e per tutto il 2019, relativamente alla posa in opera programmata di 120 nuovi deviatoi.

Si fa notare che, vista la situazione di abbandono susseguente alla riorganizzazione dei processi di manutenzione infrastruttura di RFI, caratterizzante il Cantiere Meccanizzato Armamento di Varo Deviatoi della DTP di Napoli, le Scriventi raggiunsero un accordo con la Società in data 07/04/2018, per rinforzare la suddetta struttura con uomini, mezzi e attrezzature.

A seguito di tale accordo, furono espletate tutte le procedure necessarie alla ricerca e alla selezione di personale anche se ad oggi, il personale individuato non risulta né opportunamente formato, né tantomeno impegnato nelle attività di specifica assegnazione.

Stessa sorte e prospettiva, stando alle stesse dichiarazioni rese, sembrerebbe avere l’istituzione per la DTP di Napoli, di un Cantiere Meccanizzato TE, che rientra tra le priorità/necessità di questo Compartimento, come sancito dall’Accordo Nazionale del 08/07/2015; l’acquisto di mezzi ed attrezzature finalizzato ad accrescere significativamente la capacità produttiva interna, rappresenta un impegno per la Società che ha sottoscritto formalmente.

Due esempi su tutti che testimoniano il continuo disattendere gli impegni assunti, in tema di internalizzazione delle attività, in questi settori che rappresentano il core-business della manutenzione infrastrutture.

Uno scenario che, relativamente alla DTP di Napoli, appare ancor più incerto visto che il continuo turnover di responsabili della DTP rende difficoltoso affermare qualsivoglia continuità nei processi intrapresi.

Turnover dei Responsabili e delle strategie a questo punto che, le Scriventi, temono di dover interpretare come una vera e propria scelta strategica, tesa al mancato rispetto dei impegni assunti.

Ciò detto, le Scriventi OO.SS. invitano la Società ad affermare una rigida continuità nei percorsi e nelle strategie avviate ribadendo, a gran voce, che i Ferrovieri sono all’altezza di sostenere la sfida dell’internalizzazione delle attività se messi in condizione di poter disporre di abilitazioni, mezzi e attrezzature adeguate.

A parere delle Scriventi sarebbe necessario, in ultimo, mettere a valore il recente apporto di molti giovani OSMI al fine della necessaria trasmissione del know-how, prima che preziose competenze e professionalità vengano disperse con le prossime fuoriuscite di Ferrovieri esperti.

LE SEGRETERIE REGIONALI CAMPANIA

Filt CGIL Fit CISL Uilt UIL
P. Taddeo M. Aversa M. Moccia