Federazione Italiana Lavoratori Trasporti

banner
Pensione anticipata – ulteriori chiarimenti

Pensione anticipata – ulteriori chiarimenti

PENSIONE ANTICIPATA- ULTERIORI CHIARIMENTI

Il comma 113 della legge di stabilità 2015 introduce una deroga rispetto al principio generale secondo cui chi accede alla pensione anticipata con un’età inferiore ai 62 anni ha una penalizzazione sulla quota retributiva della pensione.

Con la legge di Stabilità 2015, chi perfeziona i requisiti contributivi dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2017 potrà andare in pensione senza subire penalizzazioni a prescindere dall’età anagrafica e dalla natura della contribuzione che ha dato diritto alla pensione anticipata.
Pertanto valgono anche gli anni di maggiorazione maturate dai ferrovieri fino al 2011.

L’ Inps con messaggio 417 ha dato prima notizia di tale normativa, anche se devono ancora essere esplicitate le procedure operative.

Ricordiamo che per aver diritto alla pensione anticipata gli uomini devono avere attualmente almeno 42 anni e sei mesi di contributi mentre alle donne bastano 41 anni e sei mesi.

Dal 2016 però scattano i 4 mesi dell’aspettativa di vita , pertanto il requisito minimo di contribuzione previdenziale sarà di 42 anni e dieci mesi per gli uomini e a 41 anni e dieci mesi per le donne.

Senza ulteriori provvedimenti, dal 2018 ritorneranno in vigore le penalizzazioni previste dalla Fornero.
Consigliamo di produrre la domanda tramite gli enti di patronato Cgil.

Napoli, 4.03.2015

La segreteria Filt Cgil Napoli e Campania