Federazione Italiana Lavoratori Trasporti

banner
ASPI: verbale di accordo “copertura delle posizioni vacanti nei settori impianti ed esercizio”.
,

ASPI: verbale di accordo “copertura delle posizioni vacanti nei settori impianti ed esercizio”.

SHARE
ASPI: verbale di accordo “copertura delle posizioni vacanti nei settori impianti ed esercizio”.

dalla Segreteria Nazionale (Dipartimento Viabilità)

VERBALE DI ACCORDO

Il giorno 13 febbraio 2019, presso gli uffici di Villa Fassini, si sono incontrate:

  • la Direzione Aziendale ASPI
  • le Segreterie Nazionali FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, SLA-CISAL, UGL

per un analisi sul percorso di copertura dei posti vacanti, così come definito tra le parti con l’accordo del 11 novembre 2009, con l’obiettivo di velocizzare il processo di selezione.

A tal fine, le parti condividono che, per la copertura delle posizioni operative relative al comparto impianti ed esercizio, di livelli B1 e B (addetto Intervento qualificato di tratta, tecnico intervento specialistico, tecnico di tratta, assistente viabilità), verrà indetta un’unica soluzione a livello nazionale volta alla copertura di esigenze organizzative attuali e/o future per tutte le unità produttive di Autostrade per l’Italia.

Nel bando verrà specificato quanto segue:

  • ai bandi potranno partecipare tutti i dipendenti con contratto a tempo indeterminato non in prova, con la sola esclusione dei contratti di apprendistato, in possesso dei requisiti richiesti per la posizione richiesta;
  • la graduatoria degli idonei verrà utilizzata per la copertura delle posizioni vacanti nell’ambito delle sedi che, di volta in volta, si renderanno disponibili;
  • in prima istanza la posizione sarà offerta, in ordine di graduatoria, ai dipendenti appartenenti alla stessa unità produttiva presso la quale ha sede la posizione vacante;
  • qualora quanto previsto al punto precedente non dia esito positivo, la posizione sarà offerta, in ordine di graduatoria, ai dipendenti appartenenti alle altre unità produttive;
  • la non accettazione della proposta non comporterà la decadenza dall’idoneità conseguita e non comporterà la variazione della posizione in graduatoria;
  • la graduatoria di idoneità sarà ritenuta valida per un periodo di 18 mesi.

Resta interamente confermato quanto sottoscritto dalle parti nel verbale di accordo 11 novembre 2009, ad eccezione del punto 5 dello stesso che, per le sole posizioni specificate nel presente verbale, a seguito di quanto nello stesso concordato, viene abrogato.

Seguono le firme