Federazione Italiana Lavoratori Trasporti

banner
Aggressioni personale mobile Trenitalia
,

Aggressioni personale mobile Trenitalia

SHARE
Aggressioni personale mobile Trenitalia

Napoli, lì 24/11/2017 

  • A sua Eccellenza Sig.ra Prefetto di Napoli – Dott.ssa Carmela PAGANO
  • A sua Eccellenza Sig.ra Prefetto di Avellino – Dott.ssa Maria TIRONE
  • A sua Eccellenza Sig.ra Prefetto di Benevento – Dott.ssa Paola GALEONE
  • A sua Eccellenza Sig. Prefetto Caserta – Dott. Raffaele RUBERTO
  • A sua Eccellenza Sig. Prefetto Salerno – Dott. Salvatore MALFI
  • FERROVIE dello STATO SpA-Direzione Centrale Protezione Aziendale – Dott. Franco FIUMARA
  • TRENITALIA SpA – Direzione Regionale Campania – Ing. Alessandro TULLIO
  • DPLH Esercizio Intercity – Ing. Adriano SCAPATI
  • DPLH Esercizio AV – Ing. Maurizio FANELLI
  • Direzione Risorse Umane Trasversale Sud – Dott. Giampiero MANNI
  • RFI SpA – DTP Napoli – Ing. Francesco FAVO
  • Regione CAMPANIA – Assessorato Regionale ai Trasporti – On. Vincenzo DE LUCA

p.c. /Segreterie Nazionali OO.SS. – loro sedi

Oggetto: Aggressioni personale mobile Trenitalia

Le scriventi Segreterie Regionali, unitamente alla RSU, alla luce degli ultimi episodi di aggressione ai danni del personale di scorta ai treni, e, facendo seguito alla richiesta di incontro, prot. n.318/2017/SU/TPL-AF/ar, inoltrata dalle Segreterie Nazionali al Capo di Gabinetto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con la presente, ribadiscono le forti preoccupazioni, che tale fenomeno suscita, già molte volte segnalato e denunciato a chi di competenza.

Rimanendo fortemente rammaricate, nonostante le rassicurazione ricevute nei vari incontri territoriali e nazionali, ritengono che le azioni messe in campo, evidentemente insufficienti, non hanno avuto l’effetto sperato tanto che il grave fenomeno ancora persiste, rischiando di aggravarsi.

Le aggressioni verbali, che trascendono in quelle fisiche, sono ormai all’ordine del giorno; il personale, che svolge con coscienza e conoscenza il proprio lavoro è troppo esposto a balordi che senza il minimo scrupolo non ci pensano due volte nel mettere in atto azioni di violenza, che, solo per fortuna, ad oggi, non hanno avuto conseguenze ancora più gravi di quelle prodotte.

Le scriventi pretendono forte attenzione sulla tematica, con il coinvolgimento di tutti coloro in indirizzo, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori e della clientela, ed, inoltre, chiedono di vedere concretizzate tutte le azioni e gli investimenti annunciati per sradicare il malcostume che ha assunto, in Campania, una dimensione ormai ingestibile dalla quale nessuno deve sottrarsi dalle responsabilità.

In attesa di riscontri concreti, continuando a monitorare la problematica, si darà indicazione al personale di bordo, a tutela della propria incolumità, di non effettuare la controlleria laddove non si ravvedano le condizioni idonee di sicurezza.

LE SEGRETERIE REGIONALI

Filt CGIL Fit CISL Uilt UIL ORSA UGL Trasporti FAST Mobilità

Taddeo M. Aversa P. Sanità M. Cosentino A. Crimaldi G. Di Somma